Skip to main content
IL DOLORE ACUTO

Il dolore acuto è un sintomo che insorge tipicamente in seguito ad una lesione. E’ limitato nel tempo (per definizione dura meno di 3 mesi), la causa è solitamente identificabile e ha un valore adattivo in quanto focalizza l’attenzione su una potenziale minaccia alla propria salute. Si riduce nel tempo con la guarigione e è responsivo ai comuni trattamenti medici.

IL DOLORE CRONICO

Il dolore cronico è una condizione che persiste oltre i tempi di guarigione attesi. Per definizione dura più di 3 mesi. Può svilupparsi in seguito ad una lesione o può non avere una causa identificata. Spesso non si riduce con i comuni trattamenti medici.
La sensazione di dolore può avere caratteristiche identiche a quella del dolore acuto ma l’esperienza in sé non ha lo stesso significato.

La ricerca scientifica recente sostiene che, quando il dolore persiste in assenza di un danno tissutale che lo giustifichi, è il sistema nervoso che “si inceppa” e continua a mandare segnali di dolore anche in assenza di lesione.

Il dolore cronico quindi può essere meglio interpretato come una patologia cronica che va gestita diversamente dal dolore acuto che è un sintomo che va curato.

innobrain

Author innobrain

More posts by innobrain

Join the discussion 2 Comments

  • Roger ha detto:

    Itís hard to come by educated people for this subject, but you seem like you know what youíre talking about! Thanks

  • Anne ha detto:

    I was extremely pleased to discover this site. I wanted to thank you for ones time for this particularly wonderful read!! I definitely loved every little bit of it and I have you bookmarked to see new stuff on your blog.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: